Giovanni Tornambene

Imparare a suonare il piano jazz

Suonare il pianoforte consente il libero accesso ad ogni genere musicale. Ogni genere ha la sua chiave di lettura, il proprio stile, il proprio sound ma la conoscenza tecnica è la base di ognuno. Note e accordi sono gli stessi per tutti, cambia il modo di interpretarli. Con un buon corso di pianoforte si sarà in grado di eseguire qualunque genere musicale, divertendosi a migliorare prestazione dopo prestazione. Una volta impadronitisi delle tecniche di base sarà spontaneo sentirsi sempre più sicuri, raggiungendo la capacità di essere completamente autonomi. La padronanza della tecnica porterà il musicista alla libertà necessaria per poter eseguire ogni tipo di genere musicale.

Dalla musica classica al jazz

La tecnica di base del pianoforte fornisce i rudimenti per affrontare ogni genere musicale. Imparare a suonare il piano jazz sarà equivalente a suonare musica pop o ad eseguire partiture di musica classica. La base è la stessa per tutti i generi di componimenti musicali. Sarà la propria indole e un maestro appropriato ad introdurci nella tecnica necessaria ai diversi tipi di sound. Come per ogni altra disciplina, ma più in generale come per ogni cosa, è necessaria la completa conoscenza dello strumento e di come adoperarlo.

Ritmo e improvvisazione

La padronanza tecnica del pianoforte consentirà di sapere cosa fare e come farlo. Nel caso del jazz potrebbe trattarsi di lavorare contemporaneamente su ritmica ed improvvisazione, esercitando le due mani in questa direzione. Ma solo il completo controllo del mezzo e della musica in sé possono schiudere la libertà del fare musica. Occorre esercitarsi, dunque, e farlo bene. Fondamentale è partire con il piede giusto e con la voglia di farlo. Senza paura, però, senza ansia o stress. Perché la musica è un piacere, è un dono che abbiamo e che possiamo offrire per donare piacere a chi ci circonda.